Massimo Caiazzo a Color Impact 2021 – YALE UNIVERSITY 13-15 GIUGNO 2021

A Massimo Caiazzo l’onore di tenere il keynote alla prossima edizione della più importante conferenza  internazionale sul colore nell’architettura organizzata dall’Università di Yale. Il presidente di IACC Italia parlerà di “Colore e policromia come risorsa per la rigenerazione del nostro ambiente costruito” 

MILANO Massimo Caiazzo avrà il grande onore di essere uno dei principali oratori, il prossimo giugno, alla Color Impact 2021, la più importante conferenza internazionale sulla cultura del colore organizzata dalla Yale University di New Haven (Connecticut). Massimo Caiazzo, presidente di IACC Italia e vice-president of IACC (International Association of Colour Consultants) avrà la responsabilità di tenere uno dei keynote della Conferenza rappresentando tutte le sedi di IACC.

Color Impact era originariamente una conferenza di più giorni con un focus a doppio binario su Color for Education e Color for the Built Environment. Quest’anno a causa della pandemia di Covid-19, il programma è stato suddiviso in due eventi separati: un simposio virtuale di grande successo, tenuto lo scorso 6 giugno 2020, incentrato sul colore nell’educazione e un nuovo e ancora migliore Color Impact 2021 incentrato esclusivamente sul colore nell’architettura che si terrà dal 13 al 15 giugno 2021. La prima conferenza virtuale ISCC Color Impact 2020 hanno partecipato oltre 250 studiosi della materia provenienti da tutto il mondo. Il focus di quest’anno sarà il colore e l’illuminazione nell’architettura.

«Sono molto emozionato dell’invito della Yale University, anche perché il keynote speaker del 2020 è stato Philip Ball, uno dei miei autori preferiti» ha commentato il professor Massimo Caiazzo. «Il titolo del mio keynote sarà “Colore e policromia come risorsa per la rigenerazione del nostro ambiente costruito” e tratterà del ruolo strategico dei colori come sorgente energetica, percettiva e culturale nel futuro dell’ambiente antropico e del suo valore sociale» perché «oggi più che mai è necessario sviluppare una rinnovata consapevolezza del “fare paesaggio” attraverso una progettazione “sensibile” della luce e del colore».

Color Impact 2021:

https://colorimpact2021.com

https://colorimpact2021.com/keynote-massimo-caiazzo 

Massimo Caiazzo, (Napoli 1966) è un esperto di progettazione cromatica, che affianca all’esperienza accademica la progettazione “sensibile” della luce e del colore nei settori dell’architettura, del design, della moda e della comunicazione. Suoi maestri sono Alessandro Mendini, Frank Mahnke e Narciso Silvestrini.

Presidente di IACC Italia sede di International Association of Colour Consultant nata nel 1957 a Hilversum e citata dalla Fondazione Munsell tra le quattro migliori scuole di colore del mondo. Designer, Color Consultant, docente di Color Design presso SPD (Scuola Politecnica di Design, Milano).

Dal 1990 al 2006 collabora con l’Atelier Mendini di Milano.

Dal 2003 al 2014 è docente di Cromatologia all’Accademia di Verona, di colour design alla Nuova Accademia di Belle Arti (NABA) e lecturer presso la Domus Academy e il dipartimento di nuove tecnologie dell’Accademia di Brera a Milano.

La sua attività di Color Design/Color Consultant ha trovato spazio nei settori:

nautico – Cantieri di Baia (2002)

automobilistico – Fiat 500 (2003); Lancia Y (2005)

trasporto pubblico – autobus a gas naturale, Verona (2004)

riqualificazione cromatica di strutture pubbliche - carcere di Bollate, Milano (2008); Chiesa di  Santa Maria Maggiore,  Mirabella Eclano (2010); Liceo Boccioni, Milano (2017) – Casa di riposo Redaelli, Milano (2019)

arredo urbano – città di Napoli (2001)

design di spazi pubblici – banca Albertini-Syz,(2007); Residence Zambala, Milano (2013); Pasticceria Scaturchio, Napoli (2009); Qubica Bowling, USA (2012); Cantine Ciani Mirabella Eclano (2019): Showroom OTS (2019), Padova

architettura d’interni – casa studio di Gianna Nannini (2002) e Casa Ceccarelli (2008), Milano; Villa Mura, Capri (2008); Villa delle Rane e delle Rose (2010), Montemarcello

design del prodotto – Philips (1994); Alessi (1994/2004); Swatch (1992/2004); Bisazza

moda – Etro (1996/2002); Guardiani (2008); JDX Korea (2013/2018)

pezzi uniciCarciofo Cromatico (1990); Archetipo Mediterraneo (1999); Biancaneve con Alessandro Mendini, Future Film Festival, Bologna (2001).

eventi e performanceColour is Music (1999); Synestesia (1995); Chromacoma (2009)

mostre - “Essere-Benessere” Triennale di Milano (2000); “Normali Meraviglie” (2004), Genova; “The Art of Italian Design” Atene, Montreal (2005); “Nuovo Paesaggio Cromatico”, X Biennale di Architettura di Venezia (2006); “Oh Coleurs!”, Musèe des Arts Dècoratifs di Bordeaux (2017); “Design+Sensibile”, Milano (2018/19); Policromia, mostra al palazzo Reale nell’ambito della settimana del design a Santo Domingo (2019)

Suoi lavori sono esposti nelle collezioni del Museum fur Kunst und Gewerbe di Amburgo, del Musèe des Arts Dècoratifs del Louvre di Parigi e del Museum 4th Block of ecological art di Kiev.

Numerose le sue partecipazioni a convegni in ambito internazionale: Hongik University, Seoul (2014); Istituto di Cultura Italiana a Washington (2015); Université Paris Ouest Nanterre La Défense, Parigi (2016). Istituto di Cultura Italiana a Seoul (2016), IAC, Conferenza Internazionale del colore (2017), Jeju; Hanyang University, Seoul (2018).

 

Massimo Caiazzo

Alzaia naviglio pavese n 274 – 20142 – MILANO

info@massimocaiazzo.com

SITO: https://www.massimocaiazzo.com

 

VIDEO:

Massimo Caiazzo Designer, Colour Consultant - https://www.youtube.com/watch?v=yTNxMkFpzqs

“L’Italia con voi” Rai International, 10/4/2019 - https://www.youtube.com/watch?v=FghnQXAGRe0

 

Per ulteriori informazioni, immagini, interviste ecc:

Ufficio Stampa - Lorenzo Di Palma Mob. +39 347 827 00 42 lorenzo.dipalma@gmail.com

(a richiesta sono disponibili ulteriori informazioni su opere e progetti citati, oltre che immagini ad alta definizione)