Massimo Caiazzo al Fuori Salone 2014

Logo Caiazzo logo sharing designMILANO, 18 marzo 2014

Fabbrica del Vapore: il colore alla Settimana del Design a Milano

 Sono due gli appuntamenti con Massimo Caiazzo, color consultant, docente di cromatolgia e designer, nell’ambito dell’imminente settimana del design milanese (8/13 aprile). L’eclettico designer napoletano sarà infatti uno dei protagonisti della mostra SHARING DESIGN” e degli incontri di “Design Capillare”, entrambi ospitati dalla Fabbrica del Vapore in via Procaccini 4.

SHARING DESIGN

La mostra SHARING DESIGN sarà allestita alla Fabbrica del Vapore dall’8 al 14 aprile. Dopo il successo dell’edizione 2013, a cui Massimo Caiazzo aveva già partecipato, giudicata fra gli eventi più innovativi di tutta la settimana del design milanese, l’associazione Milano Makers (www.milanomakers.com) prosegue nel suo percorso di valorizzazione e rinnovamento del design autoriale attraverso le auto-produzioni, proponendo in coproduzione con il Comune di Milano, un evento che propone un modello di hub dove interagiranno diverse esperienze con una particolare attenzione ai temi dell’eco sostenibilità, quali l’utilizzo di materiali a basso impatto ambientale completamente riciclabili in vista anche di EXPO 2015 e del suo tema legato alla nutrizione del pianeta.

Massimo Caiazzo _Ananas_1_8737BLU lowCaiazzo partecipa a questa esposizione con Ananas, uncontenitore realizzato a mano in terracotta smaltata con la collaborazione dello scultore Paolo Cassarà (www.paolocassara.com). Un portaoggetti dipinto di blu oltremare che unisce la tecnica artistica alla funzionalità del design nell’area tematica della cucina. Il risultato è un “archetipo” dal rigoroso equilibrio formale che fonde forma e colore, ma anche il gesto manuale. (A richiesta sono disponibili immagini anche in alta definizione dell’oggetto, degli autori e delle fasi di lavorazione).

Design Capillare

Il secondo appuntamento è con la singolare iniziativa ideata da Alessandro Guerriero e Alessandro Mendini, Design Capillare(https://www.facebook.com/pages/Design-Capillare-Tam-Tam-Mima/593995197327812), anche questa ospitata alla Fabbrica del Vapore.

schizzo mendiniSi tratta di un ciclo di incontri che durano mezzora ciascuno, che “prevedono un tavolo rotondo con al centro un foro da cui sbuca una persona: il rappresentante di un gruppo o una persona che rappresenta solo se stessa, un portabandiera di una grande idea o di una idea minimalista. Ciascuno avrà mezz’ora a disposizione: gli servirà per raccontare la sua storia o la teoria per la quale è disposto a giocarsi l’anima; oppure la userà per illustrare i suoi desideri, per parlarci delle parole che gli piacciono, delle persone che non gli piacciono, del design che ama e di quello che odia. Attorno a lui, sul tavolo, alcuni riferimenti (potranno essere gli oggetti più vari) per sostenere i ragionamenti affrontati. Attorno il pubblico che potrà parlare con lui. Oppure no”.

Massimo Caiazzo sarà quindi uno degli “sbucati”. L’appuntamento con lui è per il 9 aprile dalle 18,00 alle 18,30. L’argomento scelto, in omaggio ai tanti giovani che affollano sempre la Fabbrica del Vapore nella settimane del Design è “Campare col colore”. Ovvero, Caiazzo, racconterà perché ha deciso (e come ha fatto) di occuparsi non di una disciplina, ma di un argomento (il colore, appunto) al crocevia tra arte e design, passando per la scienza.

L’intervento sarà, in pratica, il racconto di un percorso formativo e professionale che si è dipanato nel corso degli ultimi 20 anni e che l’ha portato, non senza qualche difficoltà, ad introdurre in Italia una nuova professione quale quella del Color Consultant e a diventare il rappresentante italiano di IACC (Interational Association Color Consultant/ Designer, la più antica associazione di questo tipo, www.iacc-italia.org) di cui è oggi Vice President. Associazione con la quale è impegnato oggi a diffondere ed esportare la “Cultura del Colore”

Massimo Caiazzo

Designer e Color Consultant. Vicepresidente di IACC International Association of Color Consultants; direttore del magazine Color Date, la cultura del colore.

Nato a Napoli nel 1966, vive e lavora a Milano. Dal 1990 al 2006 ha collaborato con l’Atelier Mendini. Dal 2003 è titolare della cattedra di Cromatologia all’Accademia di Belle Ari di Verona e a Milano e tiene corsi d’approfondimento sul colore nella progettazione (Seminari IACC International; NABA Nuova Accademia di Belle Arti; Domus Academy; Dipartimento di nuove tecnologie dell’Accademia di Brera; SPD Scuola Politecnica di Design). Lo studio della “nuova percezione del suono e del colore” è il filo conduttore del suo lavoro, improntato alla contaminazione tra diverse discipline che spaziano dai progetti musicali, a quelli multimediali. Dal 1994 al 1998 è stato direttore artistico e consulente musicale di Olis per la nuova era (rivista mensile abbinata a Cd di musica internazionale. Arte, ecologia, religione, filosofia e medicine alternative). Il suo eclettismo professionale e artistico, ha trovato spazio anche in campo industriale come consulente di importanti aziende. Nella sua attività di Color Consultant, ha sviluppato studi cromatici in diversi settori: nautico, automobilistico (Cantieri di Baia; Fiat 500; Lancia Y), nel trasporto pubblico (autobus a gas naturale, Verona), nell’arredo urbano (per la città di Napoli), nell’architettura d’interni di luoghi pubblici (Banca Albertini Syz, Milano; Residence Zamballa, Milano; Pasticceria Scaturchio Napoli) e privati (casa-studio di Gianna Nannini, Milano; Casa Ceccarelli, Milano; Villa Mura, Capri; Villa delle Rane e delle Rose, Montemarcello), nel design (Philips, Alessi, Swatch, Bisazza), nella moda (Etro, Guardiani, JDX Corea), nell’ideazione di mostre (Essere-Benessere Triennale di Milano; Normali Meraviglie, Genova; The Art of Italian Design Atene, Montreal), nell’ideazione di eventi e performance (Colour is Music; Synestesia, Chromacoma) e in ambito artistico (Carciofo Cromatico, Archetipo Mediterraneo) con Alessandro Mendini è autore di Biancaneve, scultura ispirata ai sette colori dell’arcobaleno, collezione “Future Film Festival”). Nel 2010 è autore dell’intervento no-profit di riqualificazione cromatica degli interni della chiesa di Santa Maria Maggiore a Mirabella Eclano (XI sec) in provincia di Avellino. Nel 2009 ha ideato e coordinato il workshop a premi Coloriamo il Mondo, un concorso riservato agli studenti del Politecnico, della Nuova Accademia di Belle Arti e della Domus Academy di Milano e dell’Accademia di Verona, con l’obiettivo di promuovere la cultura progettuale del colore per valorizzare e recuperare il territorio urbano. Nel 2008, per la prima volta in Europa, ha ideato e progettato l’intervento di riqualificazione cromatica di un istituto di pena, con il progetto no-profit “Colore al carcere di Bollate”. Nel 2006 partecipa alla X Biennale di Architettura di Venezia (eventi collaterali della selezione ufficiale) con il progetto Nuovo Paesaggio Cromatico: un’installazione esperienzale sulle relazioni tra colore, percezione artistica e pratica del quotidiano, che con un approccio interdisciplinare ha coinvolto anche musicisti e neuroscienziati. Numerose le sue partecipazioni a convegni e workshop (nel 2005, al “Festival della Mente” di Sarzana presenta La nuova percezione del colore che registra il tutto esaurito). Invitato a tenere Lectio Magistralis in tutto il mondo (Hongik University, Seoul; Université Paris Ouest Nanterre La Défense, Parigi). Come esperto ha collaborato a varie trasmissioni radiofoniche e televisive (Markette su La7, Design.book sul canale Leonardo di Sky, Occhio alla Spesa su RAI 1, Primo Tempo Focus su Class TV) ed è un punto di riferimento per i media che spesso lo interpellano per un parere scientifico a proposito dei vari ambiti della progettazione del colore. Suoi lavori sono esposti nelle collezioni del “Museum fur Kunst und Gewerbe”di Amburgo, del “Musèe Les Arts Dècoratifs” del Louvre di Parigi e del”Museum 4th Block of ecological art” di Kiev.

Per ulteriori informazioni, immagini, interviste ecc:

Massimo Caiazzo Ufficio Stampa

Lorenzo Di Palma

Mob. +39347 827 00 42

lorenzo.dipalma@gmail.com

Studio Massimo Caiazzo

Alzaia Naviglio Pavese 274, 20142 – Milano

Tel +39 02 84147528

Fax +39 02 84147536

Mob. +39 3355927737

info@massimocaiazzo.com