Colori cangianti e antigraffiti per le installazioni di MTA – Multimedia Transfer Art

Mercoledì 15 dicembre 2010 – ore 11.30

Stazione Metro GARIBALDI, Milano

Gli speciali pigmenti utilizzati per la verniciatura delle due strutture rendono le installazioni anti graffito e riflettono tonalità cromatiche sempre differenti a seconda della luce

MMgaribaldi1


Milano, 15 dicembre 2010 – Le due le strutture previste dal progetto MTA – Multimedia Trasfer Art che ospitano le opere interattive e video di studenti della Scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte e degli studenti del Dipartimento Indaco del Politecnico di Milano, si caratterizzano anche dal punto di vista cromatico: infatti per la prima volta in Europa, all’interno di una stazione della metropolitana sono stati utilizzati “pigmenti a interferenza” nelle vernici, che riflettono tonalità che cambiano a seconda del raggio d’incidenza, della qualità e della potenza della luce.

L’autore del progetto dei colori, Massimo Caiazzo, colour designer e responsabile italiano dell’Associazione Internazionale dei Colour Consultant (IACC) ha appositamente sviluppato le tavolozze in collaborazione con Merck, il più importante produttore europeo di pigmenti ad altissima tecnologia e con Upcoat fornitore della speciale “vernice antigraffito” usata per l’esterno delle vetture.

«Lo sviluppo tecnologico sta influenzando profondamente la nostra cultura: ci troviamo di fronte a una moltiplicazione vertiginosa degli stimoli cromatici artificiali. La nostra epoca ci offre possibilità prima inimmaginabili. Eppure molto spesso il colore è ancora considerato un “mero fattore estetico”. Esiste però una cultura progettuale del colore che si basa sull’interazione tra arte e scienza, presupposto fondamentale per una piena integrazione tra uomo e ambiente costruito. IACC (International Association of Colour Consultants) con la collaborazione di Merck, il più importante produttore europeo di pigmenti ad altissima tecnologia, e di Upcoat, che ha fornito lo speciale legante antigraffito, ha sviluppato, per le due strutture che ospitano le opere interattive, una tavolozza cromatica davvero straordinaria. Per la prima volta in Europa, infatti, all’interno di una stazione della metropolitana sono stati utilizzati “pigmenti a interferenza” che riflettono tonalità che cambiano a seconda del raggio d’incidenza, della qualità e della potenza della luce».

Massimo Caiazzo

Designer, Color Consultant, nato a Napoli nel 1966, vive e lavora a Milano. Vicepresidente per l’Italia del Comitato Internazionale dello IACC International Association of Color Consultants (www.iaccna.org), l’associazione che riunisce i progettisti del colore più antica del mondo. Dal 1990 al 2006 ha collaborato con l’Atelier Mendini di Milano. Dal 2003 è docente di Cromatologia presso l’Accademia di Verona e di corsi di approfondimento sul colore nella progettazione a Milano presso la Nuova Accademia di Belle Arti (NABA), la Domus Academy e il dipartimento di nuove tecnologie dell’Accademia di Brera. Lo studio della “nuova percezione del suono e del colore” è il filo conduttore del suo lavoro, improntato alla contaminazione tra diverse discipline. Il suo eclettismo professionale e artistico, ha trovato spazio anche in campo industriale dove è consulente di importanti aziende. Nella sua attività di Color Consultant, ha sviluppato studi cromatici in diversi settori: nautico, automobilistico (Fiat 500, Lancia Y), nel trasporto pubblico (autobus a gas naturale, Verona), nell’arredo urbano (arredo per la città di Napoli), nell’architettura d’interni (casa-studio di Gianna Nannini, Milano; Banca Albertini Syz, Milano), nel design (Philips, Alessi, Swatch, Bisazza), nella moda (Etro, Guardiani), nell’exhibit design (Essere-Benessere Triennale di Milano; Normali Meraviglie, Genova), nell’ideazione di eventi e performance (Colour is Music, Milano; Synestesia, Milano) e in ambito artistico (è autore con Alessandro Mendini di ”Biancaneve”, scultura ispirata ai sette colori dell’arcobaleno, collezione “Future Film Festival”). Nel 2009 ha ideato e coordinato con Anna Barbara il workshop a premi “Coloriamo il Mondo”, un concorso riservato agli studenti del Politecnico, della Nuova Accademia di Belle Arti e della Domus Accademy di Milano e dell’Accademia di Verona. “Coloriamo il Mondo” nasce con l’obiettivo di promuovere la cultura progettuale del colore per valorizzare e recuperare il territorio urbano.

Nel 2008, per la prima volta in Europa, ha ideato e progettato l’intervento di riqualificazione cromatica di un istituto di pena, con il progetto no-profit “Colore al carcere di Bollate”. Nel 2006 partecipa alla X Biennale di Architettura di Venezia (eventi collaterali della selezione ufficiale) con il suo progetto “Nuovo Paesaggio Cromatico”: un’installazione esperienzale e una scenografia dinamica, sulle relazioni tra colore, percezione artistica e pratica del quotidiano, che ha coinvolto anche musicisti e neuroscienziati. Nel 2005 per il “Festival della Mente” di Sarzana presenta il workshop “La nuova percezione del colore” che registra il tutto esaurito. Suoi lavori sono esposti nelle collezioni del “Museum fur Kunst und Gewerbe”di Amburgo, del “Musèe Les Arts Dècoratifs” del Louvre di Parigi e del”Museum 4th Block of ecological art” di Kiev. www.massimocaiazzo.com

Merck spa

Il gruppo tedesco Merck (Merck KGaA) è una delle più antiche ed importanti società chimico-farmaceutiche a livello mondiale. Fondata nel 1668 a Darmstadt (Germania), Merck è presente in tutti i continenti dal 1900, con 160 unità operative in 54 paesi e oltre 29.000 dipendenti. Merck Italia ha sede a Milano, ove opera con una propria struttura commerciale, logistica e di marketing, con un organico di 170 dipendenti ed un fatturato nel 2004 di 60 milioni di euro. Le tre divisioni (Pigments&Cosmetics, Liquid Crystal, Life Science and Solutions) offrono prodotti high-tech per applicazioni industriali e di laboratorio. La Divisione Pigments&Cosmetics è fornitore leader di pigmenti ad effetto e funzionali per l’industria degli inchiostri, delle vernici, delle materie plastiche, della cosmetica e della cosmeceutica. Iriodin®, Colorstream®, Xirallic®, MiravalTM sono alcuni dei marchi registrati che identificano i pigmenti Merck. Il personale della Divisione Pigments fornisce ai propri partner commerciali supporto tecnico ed informativo circa le possibili applicazioni dei propri prodotti ad alta tecnologia. I ricercatori Merck, gli esperti di marketing, gli account managers di riferimento, cooperano in stretta sinergia con le società interlocutrici, per sviluppare e promuovere prodotti innovativi, rispondenti alle diverse necessità e trend di mercato. www.merck.de

Upcoat

Upcoat Srl è stata fondata nel 1999 allo scopo di produrre e commercializzare vernici speciali e di rivestimento ad elevato contenuto tecnologico. Upcoat Srl è il distributore per l’Italia di Nextel® ed Alexit® prodotti da Mankiewicz Gebr. & Co. GmbH. Mankiewicz Gebr. & Co. GmbH produce vernici speciali per auto, cantieristica navale, aeronautica, arredo d’interni ed utilizzi industriali in genere. Queste vernici sono particolarmente apprezzate da architetti e designer perché  trasferiscono gradevoli proprietà ottiche e di piacevolezza al tatto, conferendo un evidente valore aggiunto al pezzo trattato. Via Pisacane 29 – 20016 Pero Milano. Telefono 02 3391 2034 • Fax 02 3391 3069. upcoat@upcoat.com

IACC - International Association of Color Consultant/Designers

È nata nel 1957, quando circa 50 professionisti, tra architetti, designer, insegnanti, psicologi e ricercatori scientifici appartenenti a 12 nazioni diedero vita a Hilversum, nei Paesi Bassi, all’Associazione Internazionale dei Consulenti del Colore (IACC). Alla base vi era la constatazione della pressoché totale assenza della figura professionale del consulente del colore e soprattutto la necessità di sviluppare un’adeguata formazione in questo ambito specifico. Il primo presidente di IACC fu il dott. Heinrich Frieling, psicologo, biologo, filosofo e autorità indiscussa nel campo del colore, già fondatore dell’Institute of Color Psychology in Germania. Nel 1957, il dott. Frieling in collaborazione con autorevoli esperti di architettura, design, psicologia, arte e di molte altre discipline attinenti la progettazione, stilò un programma formativo finalizzato al conseguimento del Diploma IACC. Il programma didattico non intende solo fornire le basi per un utilizzo consapevole del colore, ma insiste sulla necessità di formare professionisti in grado di applicare tutte le conoscenze interdisciplinari indispensabili per rendere l’ambiente costruito più equilibrato e funzionale. IACC prepara e accredita progettisti e consulenti del colore che operano principalmente nell’ambito dell’architettura del design e in tutti i settori in cui la cultura progettuale del colore riveste un ruolo fondamentale. IACC è l’unica associazione autorizzata a rilasciare il diploma internazionale“IACC qualified Color Consultant/ Designer”e rappresenta ufficialmente le categorie professionali del Colour Consultant e del Colour Designer che, soddisfacendo i severi standard di qualificazione, hanno ottenuto la cerificazione di “IACC Associate Members”.

www.iaccna.org

Per maggiori informazioni

IACC International Association of Colour Consultants

alzaia naviglio pavese, 274 – 20142 Milano

iacc.italia@massimocaiazzo.com -

phone. 0222222896 – 3477030239 – 3355927737

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>