Color Coloris-Italian Color Insight alla Triennale di Milano

INVITOweb_OK2-1-1Prevedere il Colore è Profezia o Scienza? Nessuna ed entrambe o forse più semplicemente un fatto variabile da indagare e orientare. Un argomento complesso, da sempre oggetto di dibattito tra gli esperti del colore.
Massimo Caiazzo, Color Consultant e Vice president Iacc, interviene alla conferenza “Coloris-Italian Color Insight” alla Triennale, Milano giovedì 14, alle ore 14.30 

Color Coloris-Italian Color Insight alla Triennale, Milano 14/11/2013

Dialogare con il Colore, Il colore è prevedibile?

Prevedere il Colore è Profezia o Scienza? Nessuna ed entrambe o forse più semplicemente un fatto variabile da indagare e orientare. Un argomento complesso, da sempre oggetto di dibattito tra gli esperti del colore. Color Coloris-Italian Color Insight si propone nel corso del Convegno di approfondire l’argomento con un panel di relatori, noti per la loro competenza e per l’influenza che esercitano nell’ambito dei settori di competenza, moda e design, architettura, food e stile di vita.

Quale sarà dunque il colore che prevarrà sui 100 proposti da stilisti, Catwalks Internazionali, Designer, pronosticati da guru, Conceptual Thinkers, Bloggers, Istituzioni, Comitati, Bureaux de Style, quale sarà il colore che, bellissimo, prepotente, forte, imprevedibile sarà così carico di empatia da convincere i progettisti, le aziende che lo applicheranno ed il pubblico che lo sceglierà?.

Indagheremo il colore dal punto di vista scientifico e per l’impatto che esercita nell’ambiente urbano.

Sensibili ai cambiamenti di umore dei mercati internazionali, saremo coinvolti in una ricerca complessa. L’osservazione del comportamento dei gruppi, dei fenomeni culturali – l’arte, l’architettura, il design – dei media, del costume. Senza tralasciare l’influenza dell’innovazione di materiali e processi, di nuove correnti che riguardano l’etica e la sostenibilità.

Il colore ci stupirà nella sua “materializzazione”, quando da elemento astratto diventa tessuto, stampa, oggetto, parete, armonizzato nelle diverse espressioni e filiere per essere desiderabile ed empatico con le persone e l’ambiente, nel rispetto dell’impronta individuale e caratteristica di ogni brand.

Saremo spinti a riflettere su come “mediare” le previsioni con le emozioni ed i sogni colorati dei creativi, cogliendo la testimonianza dell’artista che sceglie il suo colore ideale, emotivo, senza condizionamenti, tuttavia in sintonia con le tendenze.

Questo è quanto Color Coloris si propone di fare ogni stagione. Con la nostra esperienza, lo studio, la ricerca, l’analisi sulle evoluzioni delle gamme cromatiche e le nostre connessioni internazionali, cerchiamo di essere credibili, coraggiosi, intrepidi, visionari e saggi… almeno ci proviamo.

Per la Primavera-Estate 2015 Color Coloris si ispira ad un percorso “temporale”.

Timeless sono i bianchi, moltiplicati in variazioni appena colorate.

Evergreen sono i verdi spontanei della natura e le loro derivazioni urbane.

Just in time sceglie i toni caldi dei legni, mediati dall’ombra.

Overtime riscopre la ricchezza dei colori improvvisati del fai da te.

Blues completano la gamma in un mixi di toni urbani ed acquatici.

Contatto stampa: o.bignami@elementimoda.it