Le emozioni e la percezione del colore: il (mancato) colore della tristezza

Da un recente studio dell’Università di Rochester (Thorstenson, Pazda & Elliot, 2015) sembra che lo stato emotivo giochi veramente un ruolo importante nella percezione dei colori. Tante volte è capitato di sentire nelle narrazioni di pazienti depressi espressioni come “vedo tutto nero”, “non riesco a vedere la luce in fondo al tunnel”, che rimarcano la difficoltà ad assumere una visione alternativa della situazione, un po’ più positiva o anche solo un po’ meno disastrosa. Ecco, può darsi che queste espressioni siano metaforiche solo fino a un certo punto. Da un recente studio dell’Università di Rochester (Thorstenson, Pazda & Elliot, 2015) …

I colori e il ritmo dell’orologio biologico

La lunghezza d’onda della luce all’alba e al tramonto (e non solo la sua intensità) sarebbe determinante per il corretto funzionamento dei bioritmi animali Un bel tramonto potrebbe significare molto di più di uno scatto da postare su Instagram. Il colore della luce a quell’ora avrebbe un ruolo fondamentale sui nostri ritmi circadiani, i cicli di 24 ore che regolano le fondamentali attività biologiche del corpo umano (come l’alternanza di sonno e veglia o i processi digestivi). Lo sostiene una ricerca dell’Università di Manchester, secondo la quale il colore della luce fornirebbe all’organismo uno strumento più affidabile rispetto all’intensità luminosa …

Patrimonio cromatico #2

The Arts and Crafts: i colori della borghesia Il movimento delle arti e dei mestieri “Arts and Crafts” rappresenta, verso la fine del XIX secolo,  quel fermento artistico e sociale che volle rinnovare le arti applicate. I suoi sostenitori si ispirarono alle idee di William Morris e John Ruskin, i quali sostenevano che dal lavoro medievale, caratterizzato da semplicità e artigianalità, sarebbero nati un nuovo stile e un nuovo processo creativo, contrapposti all’alienante freddezza della produzione industriale.   Nel design l’approccio “delle arti e dei mestieri” si manifesta attraverso la realizzazione di mobili, tappeti, arazzi e  carte da parati caratterizzati …

Consigli per un autunno colorato e luminoso

L’autunno è alle porte, le giornate si stanno accorciando e le nostre case necessitano di piccoli interventi, non tanto di verniciatura quanto piuttosto di una gestione intelligente ed efficace dell’illuminazione. Luce e colore Sebbene non sia il periodo migliore per interventi di verniciatura, non escludete a priori la possibilità di rendere le pareti luminose con tonalità molto chiare, e magari leggermente più calde.  A proposito di illuminazione, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, con piccoli accorgimenti si possono ottenere risultati sorprendenti. Molto interessante è la luce LED, non tanto utilizzata come sorgente diretta, quanto come guida luminosa per …

Patrimonio cromatico #1

Il colore, con la sua straordinaria capacità di raccontare ogni aspetto della vita,  è un prezioso strumento per comprendere la condizione umana. Castello di Berlino – Living Room 1849 c.a. – Il soffitto, caratterizzato da differenti gradi di saturazione dell’azzurro, è un ottimo esempio di equilibrio cromatico. (© Interieurs der Biedermeierzeit – Museum Schloss Fasanerie) Soprattutto nell’ambito dell’architettura, del design e della moda, i colori sono profondamente legati ai contesti geografici, storici e politici, tanto da poter essere considerati una vera e propria “cartina al tornasole” dello spirito dei tempi, lo Zeitgeist. In questo e nei prossimi post prenderemo in …

Il colore nelle città

La città non può essere considerata solo un insieme di architetture, ma un luogo di corpi in movimento, di persone, di autobus, di automobili. Sono tanti gli elementi che vi sostano o la percorrono quotidianamente. Il paesaggio urbano, allo stesso modo pervade costantemente e in modo subliminale i propri abitanti di sensazioni visive e cromatiche. Nella sua totalità, la città va quindi intesa anche come tavolozza cromatica che si presenta incessantemente allo sguardo dei cittadini. Questi ineludibili stimoli sensoriali si coniugano con gli stati emotivi dell’ osservatore (spesso inconsapevole), finendo per condizionarne l’umore, la motivazione, la psiche. La “tavolozza cromatica urbana” …

Conversazione sul Colore

Il 28 maggio 2013, presso l’Ordine degli Architetti di Pavia, in Piazza Dante Alighieri 3, alle ore 18:30, avrò il piacere di partecipare assieme al prof. Narciso Silvestrini a un incontro dal titolo Conversazione sul Colore nella Progettazione, organizzato da Ordine degli Architetti di Pavia e IACC Italia. Il crescente interesse per l’argomento colore è una diretta conseguenza della sistematica negazione del colore che ha dominato la nostra recente cultura. Negli ultimi anni, anche a livello urbanistico ed edilizio, ha prevalso la legge del livellamento collettivo e il colore è stato ridotto a elemento accessorio, completamente svuotato del suo valore sociale. Non è un caso …

Come rinnovare le pareti con il colore

La primavera è la stagione ideale per ritinteggiare casa.  Se non disponete di maestranze di fiducia, o semplicemente desiderate prendervi personalmente cura della vostra casa, potete seguire in autonomia tutte le fasi del lavoro, prima progettuali poi applicative. Non basta scegliere i colori affidandosi solo ai campionari in commercio né è sufficiente acquistare i prodotti riferendosi esclusivamente alle schede tecniche o ai consigli dei rivenditori e degli applicatori. Per consentire anche ai neofiti di ottenere risultati soddisfacenti a costi limitati, seppure in un ambito vasto e pieno d’incognite come quello delle piccole ristrutturazioni, tenterò di riassumere in poche regole fondamentali …

I nuovi colori della politica

Gli archetipi cromatici dell’umanita sono tre: il rosso del sangue, il bianco del giorno e il nero della notte. Nelle varie epoche hanno assunto molteplici significati senza mai perdere la loro originaria accezione. Nel XX secolo questi colori sono stati un potente strumento di propaganda politica: il rosso della sinistra, il bianco dei moderati e il nero della destra. Tre colori sempre presenti nell’iconografia dei regimi totalitari del primo novecento: il nazismo li riuniva nella svastica nera posta al centro di un cerchio bianco su sfondo rosso, il fascismo si identificava nel nero mentre il rosso divenne l’emblema del comunismo. Il rosso, …