Consigli per un autunno colorato e luminoso

L’autunno è alle porte, le giornate si stanno accorciando e le nostre case necessitano di piccoli interventi, non tanto di verniciatura quanto piuttosto di una gestione intelligente ed efficace dell’illuminazione.

Luce e colore

Sebbene non sia il periodo migliore per interventi di verniciatura, non escludete a priori la possibilità di rendere le pareti luminose con tonalità molto chiare, e magari leggermente più calde.  A proposito di illuminazione, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, con piccoli accorgimenti si possono ottenere risultati sorprendenti. Molto interessante è la luce LED, non tanto utilizzata come sorgente diretta, quanto come guida luminosa per disegnare il perimetro di tutte le aree funzionali. In  cucina, per esempio, si possono usare delle comunissime ed economiche strisce di LED per  illuminare il piano di lavoro, o per rendere suggestivo l’interno di una vetrinetta illuminando oggetti curiosi o porcellane.

Quale LED

Oltre alle strisce esistono apparecchi come le lampade LivingColors di Philips, che consentono di colorare gli ambienti. Ovviamente si possono reperire anche apparecchi più economici. Per esempio con 3 led RGB azionati da un telecomando è possibile sia decidere la temperatura della luce bianca che creare delicate sfumature colorate. I vantaggi sono molteplici anche dal punto di vista dei consumi: spesa contenuta, illuminazione diffusa. Inoltre, per tutte le altre sorgenti luminose è importante scegliere la luce più adatta, e visto che non si possono più usare le lampadine a incandescenza (che diffondevano una luce calda e gradevole), è meglio orientarsi verso lampade alogene. Queste, infatti, rispetto alle comuni fluorescenze a basso consumo non spengono i colori degli ambienti.

Il colore dei complementi

Non sottovalutate l’importanza del colore dei complementi d’arredo. Perché un ambiente tenda al rosso non sono necessarie pareti rosse: è sufficiente che nel suo punto focale sia collocato, ad esempio, un bel divano rosso. La zona living, solitamente quella in cui passiamo la maggior parte del tempo in casa,  può cambiare completamente aspetto intervenendo solo sui rivestimenti tessili: il colore delle tende, la tappezzeria del divano, i cuscini o alcune sedie, il tappeto. E in camera da letto? Una bella coperta dai toni caldi per allontanare il clima rigido delle serate autunnali. Anche in bagno, morbidi asciugamani colorati, magari turchesi, possono fare la differenza.

Per concludere, quindi, potremmo dire che se primavera ed estate sono le stagioni più indicate per puntare sulla verniciatura, l’autunno e l’inverno si prestano altrettanto bene a sperimentare la luce, migliorando la vivibilità e la piacevolezza degli ambienti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>